Descrizione generale

I sistemi di rivelazione fumo o calore possono essere controllati da pannelli dedicati di tipo tradizionale, oppure di tipo programmabile realizzati appositamente da F.I.A.M.M.A. S.r.l. in base alle esigenze del cliente.

Il punto di partenza di un buon sistema di rivelazione è costituito dall’origine dell’informazione, dalla bontà del segnale, e dal metodo di interpretazione del segnale.I sistemi convenzionali sono generalmente equipaggiati con degli anelli di rivelazione che generano un allarme per un massimo di 32 sensori di fumo o di calore.
Un incendio sarà quindi evidenziato in una singola zona controllata e sul pannello di controllo sarà presente un segnale che indica il sensore che ha rilevato una variazione. Sensori montati sotto il pavimento o sopra il soffitto richiederanno differenti indicatori.

I sistemi cosiddetti "intelligenti" sono invece dotati di un numero di sensori fino 128 per ogni anello.
Ogni sensore genera un segnale individuale in una zona programmabile e ben definita. 
Gli anelli di rivelazione sono protetti da eventuali cortocircuiti grazie a degli isolatori particolari.
La maggior parte dei pannelli di controllo inoltre viene dotata di speciali caratteristiche software per controllare ed azionare sistemi speciali automatici di estinzione, come per esempio quelli a saturazione.

I sistemi "ad alta sensibilità" infine sono progettati per rivelare la presenza di particelle microscopiche (fino a 0,003µ) che possono liberarsi in seguito a un lento sviluppo di calore "nascosto", come per esempio quello generato da cavi, resistenze, trasformatori, schede a circuiti stampati che si surriscaldino eccessivamente.
 


Principio

Le tecniche di rivelazione sfruttano differenti tecnologie, in particolare quando si opera nel campo della rivelazione di fuoco o di gas.
Per quanto riguarda la rivelazione di incendio si utilizzano sensori che operano nel campo ultravioletto, infrarosso, oppure delle telecamere a circuito chiuso.
Nella rivelazione di gas invece si impiegano sensori alle sostanze combustibili, tossiche, con sostanze catalitiche, o sensori elettrochimici.

©2008 F.I.A.M.M.A. S.r.l. Riproduzione vietata [www.fiamma-antincendio.it]